Martedì, 02 Marzo 2021

Consigli di Posa e Pulizia Gres Porcellanato

Una caratteristica peculiare dei prodotti ST è la estrema facilità di lavorazione: il materiale può essere facilmente tagliato, sagomato e forato in cantiere con i tradizionali utensili meccanici come smerigliatrici, trapani, frese e avvitatori, oltre a tagliapiastrelle adeguate al formato in uso. È importante assicurarsi un piano di lavoro planare e pulito e stabile. Si consiglia l’uso di guanti per le lavorazioni manuali, e di guanti, mascherine antipolvere e occhiali protettivi nel caso di lavorazioni che prevedano l’utilizzo di utensili meccanici.

INTRODUZIONE
Questo strumento trae origine dalla volontà di fornire, alla nostra clientela semplici ed efficaci informazioni, per poter ottenere il risultato estetico desiderato al momento dell’acquisto di un pavimento/rivestimento ST.
Prima della posa è necessario verificare che il supporto sia:
- RESISTENTE MECCANICAMENTE
- PULITO
- PRIVO DI FESSURAZIONI
- STAGIONATO

ESECUZIONE DELLA POSA
Il Grès porcellanato è un materiale che presenta una superficie vetrificata, con porosità praticamente nulla. Per questo motivo si raccomanda la posa mediante l’uso di adesivi in grado di assicurare una perfetta adesione nel tempo e garantire il massimo dell’affidabilità.
É sempre consigliabile la posa con fuga di almeno 2 mm e la progettazione di giunti di frazionamento tra le piastrelle (circa ogni 20-25 m2 all’interno e ogni 9-16 m2 all’esterno).

STUCCATURA DELLE FUGHE
Per la realizzazione di questa operazione si utilizza una spatola di gomma o di materiale plastico, in modo da ottenere un riempimento completo, regolare e compatto delle fughe tra le piastrelle.
Per il riempimento delle fughe si consiglia l’utilizzo di malte premiscelate colorate in quanto esse offrono vantaggi notevoli, quali la possibilità di abbinamento cromatico con il materiale ceramico e una minore porosità.
Rimuovere i residui del riempitivo utilizzato quando questo è ancora fresco.

PRIMA PULIZIA “DOPOSA”
La pulizia male effettuata, o addirittura non fatta, è spesso causa di alonature che impediscono di mantenere pulito il pavimento o rivestimento nonostante una buona pulizia quotidiana.
Per rimuovere i residui di cemento, boiacca, calce, stucchi cementizi per le fughe ecc. si deve effettuare una pulizia profonda con l’utilizzo di specifici detergenti a base di acidi tamponati seguendo attentamente il manuale d’uso dei produttori.
Quando è possibile si consiglia l’uso di monospazzola con dischi morbidi.
Prima dell’uso dei detergenti eseguire sempre un test preventivo su una piastrella non posata.

PULIZIA ORDINARIA
Affinchè il prodotto mantenga la sua naturale lucentezza, la pulizia ordinaria deve essere sempre eseguita con abbondante acqua tiepida utilizzando normali detergenti domestici a base neutra.